Logistica 4.0: una scelta o una necessità?

da | Mag 28, 2021 | Home, IoT, News, Smart Logistic

Nuove competenze, nuovi modelli organizzativi, nuove tecnologie digitali diventano gli ingredienti necessari per riuscire ad avere pieno controllo della supply chain, ottimizzare gli spazi in magazzino e rendere più efficienti i trasporti.

Abbiamo già parlato di Logistica 4.0 e di come questa si riferisca all’uso delle nuove tecnologie digitali per gestire i processi di stoccaggio e trasporto della merce. Si può, oggi, fare a meno di una logistica intelligente? È una scelta o una necessità? Le aziende ormai hanno l’esigenza di avere il pieno controllo della supply chain e monitorare gli spostamenti di tutti gli asset, dal fornitore fino al consumatore. In questo contesto, Big Data e soluzioni IoT sono ottimi alleati.

Logistica 4.0: il ruolo di Big Data e IoT per una logistica più smart

Come anticipato sopra, la logistica del futuro ha esigenze diverse. Nuove competenze, nuovi modelli organizzativi, nuove tecnologie digitali diventano gli ingredienti necessari per riuscire ad avere pieno controllo della supply chain, ottimizzare gli spazi in magazzino e rendere più efficienti i trasporti.

Nel settore logistico spesso ci si ritrova a dover fare i conti con merce smarrita, ritardi sulle consegne, aumento delle richieste da parte dei consumatori. È, infatti, un settore molto complesso e dinamico, in continua evoluzione, che coinvolge una pletora di attori. Ecco perché le soluzioni IoT e la quantità di dati che si ottiene dai dispositivi intelligenti, hanno garantito alle aziende maggior produttività, sicurezza, tracciabilità e minor costi di gestione.  Ma vediamo meglio in che modo.

La rivoluzione 4.0 ha coinvolto tutte le attività di stoccaggio ma anche del trasporto delle merci grazie all’introduzione di sistemi di tracciamento delle spedizioni e alla digitalizzazione delle attività di picking (attività di prelievo a magazzino di prodotti finiti o altri componenti, secondo quantità e ordine stabilito da una lista specifica, detta picking list). La tracciabilità, infatti, è uno dei principali vantaggi che convince le aziende a sposare l’innovazione digitale. Parliamo di supply chain traceability, ovvero soluzioni ad hoc per il tracciamento dei mezzi e delle consegne in real time.

Grazie ad una logistica 4.0, infatti, le aziende riescono ad individuare il miglior iter di consegna per evitare contrattempi. Tramite lo sviluppo di soluzioni ad hoc, ad esempio, è possibile monitorare in tempo reale che la spedizione rispetti effettivamente le tempistiche previste. In caso di problematiche lungo il tragitto, grazie all’utilizzo di App, vengono inviate notifiche per segnalare un possibile ritardo sulla spedizione. I clienti, quindi, vengono avvisati con alert tramite sms, e-mail ecc. su eventuali ritardi, riposizionamenti, cancellazioni della spedizione. Le soluzioni IoT arrivano anche a monitorare le condizioni metereologiche e le condizioni dell’asfalto per rendere i trasporti più efficienti.

Logistica 4.0 significa anche maggior sicurezza. Avere pieno controllo della supply chain, monitorando in tempo reale ogni asset, aumenta la sicurezza nei processi di stoccaggio della merce. Ma non solo. Aumenta anche la produttività, diminuiscono i tempi e i costi di gestione. Grazie alle piattaforme IoT, infatti, è possibile integrare i sistemi di gestione del magazzino (WMS) e i software per la pianificazione di spedizioni intelligenti per semplificare e ottimizzare le attività logistiche. Diminuiscono così gli sprechi, diminuiscono i rischi di errore e si crea un team di lavoro più efficiente, coeso e coordinato.

Come sempre un ruolo chiave è ricoperto dai dati che rendono il settore della logistica più competitivo. Nella logistica 4.0, infatti, sono fondamentali i Big Data e gli algoritmi di Machine learning per progettare in modo dinamico le attività logistiche. Come abbiamo visto, dietro ogni spostamento, asset, spedizione ecc. si nasconde una grande quantità di dati da raccogliere ed elaborare. La raccolta e l’elaborazione dei dati attraverso piattaforme IoT permette un controllo e un intervento tempestivo da parte di chi si occupa della catena logistica.

Le aziende stanno investendo sempre di più in questo settore per anticipare i cambiamenti continui che colpiscono la logistica, introducendo il più possibile le nuove tecnologie digitali e cambiando l’intero assetto organizzativo. I rischi di investire nell’innovazione digitale sono di gran lunga inferiori rispetto a quelli causati dal rimanere ancorati ad una logistica tradizionale.

Keplero Platform telefono banner