Keplero: il progetto ASSIST per il monitoring dei mezzi spargisale

da | Gen 27, 2021 | Home, IoT, News, Servitization

Bucher Municipal è un’azienda multinazionale, leader nella produzione di mezzi spargisale e spazzaneve. Intendeva offrire ai propri clienti servizi a valore aggiunto quali:

🔸 Monitoraggio dei mezzi e dei loro parametri di consumo e funzionamento.
🔸 Automazione dei percorsi e dei parametri dello spargimento del sale.
🔸 Correlazione con dati metereologici per l’ottimizzazione delle corse e delle quantità di sale depositato.

Sui mezzi vengono posizionati gli ECOSAT. Di cosa si tratta? Sono dispositivi, di cui Bucher Municipal era già munita, in grado di raccogliere dati (ad esempio dati di funzionamento della meccanica, del motore, delle lame, dello spargisale ecc.), che vengono poi trasmessi ad un server centralizzato in cloud. Questi dispositivi sono dotati di geolocalizzazione e memorizzazione dei percorsi. Ma vediamo quali sono le sue funzioni principali.

✅ Comunica la diagnostica del mezzo, sia del motore che delle meccaniche.
✅ Comunica la posizione e gestisce il percorso. L’utente grazie ad uno schermo può visualizzare il tragitto che l’autista deve percorrere.
✅ La terza funzione è attuativa. L’Ecosat può, ad esempio, intervenire aprendo e chiudendo le lame, in base all’ampiezza della strada o alla quantità di neve lungo il percorso.

 

Perché rivolgersi a Keplero? Il ruolo della piattaforma Industrial IoT nello sviluppo del progetto

Bucher Municipal disponeva già di un sistema informatico di gestione del sistema i cui principali elementi erano un server (DAM) ed un applicativo denominato ASSIST – che dà nome all’intero progetto.

ASSIST è un software as a service cui i clienti di Bucher Municipal (tendenzialmente Comuni, Enti, grandi aziende ecc.) accedono per verificare che i propri mezzi stiano seguendo il percorso stabilito e che tutto funzioni correttamente. ASSIST definisce anche le aree di lavoro, controlla i parametri di funzionamento delle macchine, registra nuovi percorsi ecc.

Il DAM ricopriva il ruolo di middleware tra ASSIST ed ECOSAT (scambiando messaggi in formato Jason, mediante protocollo MQTT) e di alimentare la base dati sottostante. Si trattava, però, di un server poco flessibile (perché sviluppato ah hoc per svolgere un compito specifico) ed estendibile (poco scalabile, non vi era la possibilità di aggiungere nuovi tipi di sensori, integrare ulteriori servizi e non esponeva alcun tipo di API per poter accedere ai dati). Ed è qui che interviene Keplero diventando il nuovo middleware.

È stato, quindi, sostituito il DAM, le cui performances e funzionalità non erano ottimali, con la piattaforma Industrial IoT Keplero, che ricopre il ruolo di interprete tra ASSIST ed ECOSAT e ne potenzia le funzionalità. Tramite ASSIST, infatti, oggi gli utenti hanno anche la possibilità di disegnare i tragitti dei mezzi su una mappa. Questi percorsi vengono trasmessi a Keplero che li interpreta e a sua volta li invia ad ECOSAT.

Keplero riceve, quindi, messaggi da ASSIST e li trasmette ad ECOSAT e viceversa, tutto questo è stato possibile senza dover modificare ECOSAT e ASSIST che hanno mantenuto le loro funzionalità.

Keplero. Quali sono le caratteristiche del nuovo sistema?

🔸 Keplero è flessibile e modulare.
🔸 Integrazione REST service terze parti.
🔸 Correlazione tra i dati di telemetria ed i dati dei sensori sulle condizioni dell’asfalto.
🔸 Implementazione “hot plug” degli algoritmi di calcolo dei dati di spargimento.
🔸 Comunicazione bidirezionale e multicanale con i sistemi di bordo.

 

Ottimizzazione dei costi e sostenibilità ambientale grazie a Keplero

Al fine di ottimizzare lo spargimento del sale e l’assetto dei mezzi sono stati aggiunti i dati relativi al monitoraggio delle condizioni metereologiche. Oggi nel momento in cui si accede ad ASSIST, oltre a visualizzare la mappa in tempo reale del percorso del mezzo, delle condizioni dell’asfalto, delle condizioni del motore ecc., si ha a disposizione anche un widget che comunica le condizioni meteo.

Importante poi l’integrazione con i dispositivi per monitorare le condizioni dell’asfalto in tempo reale. Keplero ha aggiunto una componente di intelligenza artificiale che, in base alle condizioni dell’asfalto, riesce a gestire al meglio e ottimizzare il dosaggio del sale che viene sparso sul percorso. I dati sulle condizioni dell’asfalto vengono rilevati dai sensori Vaisala. Questi sensori non vengono posizionati sui mezzi di Bucher Municipal, ma su quelli pubblici della città (autobus, pullman ecc.). La piattaforma IoT raccoglie la grande mole di dati in modo automatico e la mette in correlazione con i dati del percorso dell’ECOSAT, al quale comunica la quantità di sale opportuna da spargere.

 

I vantaggi per Bucher Municipal

Bucher Municipal, grazie all’ottimizzazione della quantità di sale sparsa, ha raggiunto un notevole risparmio economico. Keplero ha, inoltre, migliorato le performances di ASSIST e introdotto molteplici nuove funzionalità grazie alla sua capacità di integrare servizi diversi e riuscire a fare ottimizzazione e correlazione tra i dati.

Prima dell’intervento di Keplero, inoltre, ASSIST era più statico. Adesso è possibile definire, ad esempio, la tipologia del mezzo, delle lame, la versione di ECOSAT che si sta utilizzando ecc. È stata anche migliorata la gestione delle comunicazioni da ASSIST ad ECOSAT.

Attraverso l’intervento di Keplero si è, quindi, ottenuto un sistema web-integrato multi-tenant per il monitoraggio dei mezzi spazzaneve/spargisale e per l’automazione delle tratte di viaggi e dei parametri di funzionamento dei mezzi.

spazzeneve progetto servitization