16 Dicembre 2015

L’IoT è fatto anche di cloud: una piattaforma al servizio dei nostri processi aziendali

 

Quando parliamo di Internet of Things sono coinvolti diversi sistemi di comunicazione e diversi paradigmi informatici coadiuvati da componenti hardware e software. L’ambito è quello delle ICT e in esso vi troviamo tecnologie wireless wi-fi e bluetooth che permettono la comunicazione fra sensori, attuatori, RFID, dispositivi smart e piattaforme di erogazione informatica gestionale ospitate su cloud. Spesso in tali sistemi delle schede applicate a delle macchine o a degli oggetti comunicano in maniera intelligente con dei dispositivi mediante il quale l’utente si interfaccia, come tablet e smartphone, sfruttando appieno i propri servizi volti all’efficientamento dei processi.

Uno dei principali focus di Keplero riguarda la produttività in ambito industriale, l’IoT così applicato mira al monitoraggio e alla gestione dei processi per migliorare la competitività aziendale. Una delle parole chiave è real time, laddove la possibilità di migliorare l’efficienza ed il controllo passa proprio per la capacità di avere accessibilità continua e in tempo reale alle proprie procedure produttive. Grazie all’IoT si può espandere e potenziare il concetto di monitoraggio.

Per fare ciò non si può prescindere dalla componente del cloud computing, quel paradigma che ci consente di finalizzare i nostri sforzi tecnologici e servirli a portata di utente. Con il cloud possiamo avere accesso da qualunque luogo che abbia connettività interfacciandosi con qualunque dei nostri device compatibili ad un unico software centralizzato per tutte le fasi del processo. Keplero fra i suoi servizi offre una piattaforma gestionale cloud in grado di fare proprio questo, attiva ed intelligente che sfruttando un framework opensource consente di interagire in modalità multidevice.

Una piattaforma cloud però deve anche adattarsi alle esigenze dell’utente, quella di Keplero è semplice ed intuitiva, oltre che flessibile e personalizzabile. Grazie ad essa infatti l’amministratore può implementare regole di funzionamento, gestire notifiche ed interfacciarsi all’intero sistema seguendo tutte le attività delle componenti coinvolte. Ogni oggetto e ogni processo verrà dettagliato. Un sistema IoT efficiente non ha vincoli di dati, permette di elaborare informazioni e metterle in relazione. La flessibilità è una componente importante ed è proprio nella capacità di adattarsi alle necessità del cambiamento che il software gestionale centrale di Keplero riesce a stabilire una delle sue peculiarità virtuose.